SolidRules V11

Abbiamo tirato il gatto fuori dal sacco! Il 14 novembre abbiamo rilasciato il nuovo SolidRules. La versione V11 vi stupirà: new entry della casa, aggiornamenti, miglioramenti e nuove funzionalità.

  • SolidRules Factum, il MES che si è evoluto
  • Nasce il Configuratore di Manuali
  • Aggiornamento interfaccia grafica del manager
  • Miglioramento performance
  • Nuova gestione posta elettronica
  • App SolidRules
  • Nuovo mapping proprietà
  • Nuovo workflow per gestire documenti di commessa
  • Strumenti per l’organizzazione aziendale
  • Interfaccia dinamica
  • Evoluzione del modulo SolidRules Parts
  • Licenze named
  • Studio multi file
  • Sistema di analisi dati gestiti da SolidRules con grafici e report
  • Allocazione risorse nella gestione progetti

Miglioramenti e nuove funzionalità

Dal rilascio della 10.5 sono stati implementati oltre 1050 ticket con richieste di miglioramento o nuove funzionalità.

Sull’intera piattaforma SolidRules abbiamo lavorato sull’usabilità e sulle performance in modo da rendere l’esperienza utente sempre più accattivante.

Introduzione PLM view

È stata introdotta la PLM view, ovvero, una nuova visualizzazione che permette di mostrare i soli dati significativi di un determinato codice andando verso una direzione dove il codice è maggiormente protagonista.
Oltre alla parte informativa la nuova vista permette di mostrare velocemente le anteprime dei documenti più significativi.

La nuova PLM View è importante sia lato Web, sia lato Client dove va a sostituire la precedente anteprima web. Con la nuova anteprima diventa molto più semplice scegliere un nuovo file da mostrare. Inoltre se viene visualizzato un documento del Desk direttamente sul Client questo ora viene interamente visualizzato (ticket, task, etc).

Un’altra caratteristica è legata al fatto che questa visualizzazione è modificabile interamente agendo su un file di testo che ne garantisce il massimo livello di dinamismo.

Introduzione PLM view

Dark mode e UI client

L’interfaccia grafica del Manager è stata rivista aggiornando i vari elementi agli attuali standard di mercato.
Oltre a questo è stata introdotta la visualizzazione in «Dark Mode», ovvero una modalità che permette di lavorare con uno sfondo scuro dell’interfaccia grafica delle parti Client di SolidRules InCentro.
Sono state riviste anche le icone delle parti Client di SolidRules.

Dark mode e UI client

Maschera proprietà sul Manager

La maschera delle proprietà che compare sul Manager (oltre che su Codifer, Bom, etc) è stata potenziata.
Ora è possibile filtrare per nome, proprietà o valore della stessa. È possibile ordinare le proprietà per nome ma è anche possibile definire delle priorità per decidere l’ordinamento.
È stata anche introdotta una logica che permette di nascondere determinate proprietà o per scegliere le sole proprietà da mostrare.

Maschera proprietà sul Manager

Nuovo mapping proprietà

Per la modalità locale sono determinanti le proprietà mappate. Spesso venivano mappate solo poche proprietà e tenerle allineate era oneroso.
È stato implementato un meccanismo che permette di mappare tutte le proprietà presenti in un documento potendo poi decidere quelle da escludere.
Le proprietà vengono mappate in formato xml su una relativa proprietà.

Nuovo mapping proprietà

Grafici sui File del Vault

Ora è possibile avere dei grafici sulla base dei documenti sottoposti a vaulting e elaborati tramite Quantum.

  • Grafici per autore
  • Grafici per tipo file
  • Grafici per stato documento
  • Grafici per proprietà mappate

Dal grafico si potrà poi lanciare una ricerca che mostra i relativi documenti.
L’analisi Quantum è disponibile per chi ha il portale SolidRules.

Grafici sui File del Vault

Dai dati all'analisi

Abbiamo messo a punto un sistema che permette di analizzare tutti i dati gestiti all’interno di SolidRules e portati all’utente grazie ad oltre una sessantina tra grafici e report su tutte le aree aziendali.
Abbiamo creato un team di 3 persone dedicate alla sola parte di analisi dati per mettere a disposizione degli utenti tutti quelli più standard.
Questi strumenti vengono distribuiti con SolidRules.

Dai dati all'analisi

Allocazione risorse

La gestione dei progetti è stata potenziata anche nell’ottica di comprendere subito se le risorse vengono o meno sovra-allocate.
Oggi il sistema misura l’allocazione tenendo conto delle ore stimate a completamento rapportate con quelle disponibili (in base al calendario aziendale piuttosto che riunioni, ferie, interventi).

Allocazione risorse

Organizzazione aziendale

Sono stati messi a punto degli strumenti che permettono di organizzare al meglio le attività dei vari reparti dell’azienda.
Nello specifico, sono state introdotte delle funzionalità di notifica altamente personalizzabili che possono essere schedulate con cadenza definibile (SolidRulesPlannerAssistantNotifier, TimeRecordingCheck).

Ad esempio è possibile notificare gli utenti del reparto commerciale degli appuntamenti previsti per questa settimana, oppure avvisare i manutentori di quali interventi di manutenzione sono programmati per i prossimi giorni.
O ancora, è possibile comunicare agli utenti un resoconto relativo alle ore registrate.

Organizzazione aziendale

Produzione di manuali

Con il configuratore di SolidRules è già possibile creare un sito con migliaia di pagine di prodotti e notizie. Un sito fruibile alla massima velocità e con impegno minimo di manutenzione.
Ma oltre a questo e gli altri configuratori della suite SolidRules Configurator, abbiamo presentato nei mesi scorsi una versione di SolidRules orientata alla gestione dei contenuti e alla produzione di manuali con la gestione multi lingua.
L’output può essere in Html e Word mentre è in corso la versione per InDesign.

Produzione di manuali

Manufacturing Execution System

Il modulo MES è diventato sempre più strategico e si è guadagnato un nome proprio.
Dopo SolidRules Quantum la produzione si arricchisce di un nuovo elemento, SolidRules Factum.
Le migliorie apportate al MES sono state enormi e ora è semplice gestire anche anticipi e ritardi di produzione, magazzino, variazioni del ciclo di lavorazione, schedulazioni ordini cliente, commesse di produzione e molto altro.

Manufacturing Execution System

MES in combinazione con PDM

La parte MES di produzione, spesso in combinazione con la parte PDM, copre le esigenze sia di chi fa macchine caratterizzate da molti oggetti speciali e sia di chi fa lavorazioni conto terzi in molteplici settori.
Oggi il sistema è stato esteso con la gestione del magazzino e, in combinazione con Quantum IoT, è uno strumento fondamentale in tema di Industria 4.0.

MES in combinazione con PDM

Modalità di produzione

È stata introdotta la possibilità di scegliere la modalità di produzione a partire dalla singola linea della commessa. Le modalità sono:

  • Ignora scorte di magazzino (default): non consulta il magazzino e produce sempre tutti i livelli.
  • Utilizza scorte di magazzino: il primo livello viene prodotto, gli altri livelli divisi in quantità da prelevare e quantità da produrre in base alla disponibilità.
  • Utilizza scorte di magazzino (incluso il primo livello): tutti i livelli (compreso il primo) vengono divisi in quantità da prelevare e quantità da produrre in base alla disponibilità in magazzino.
  • Forza prelievo secondo livello: produce tutto il primo livello, preleva i restanti livelli indipendentemente dalle scorte di magazzino.
  • Utilizza scorte per primo livello, forza prelievo secondo livello: il primo livello viene diviso in quantità da prelevare e quantità da produrre in base alla disponibilità, i restanti livelli vengono prelevati.
Modalità di produzione

IoT per chi non ha paura di osare

I grafici IoT provenienti da Quantum sono stati completamente rivisti al fine di ottenere migliori performance.

IoT per chi non ha paura di osare

Evoluzione del modulo Ricambi

Il modulo Parts ha subito una forte evoluzione trainata da aziende che avevano bisogno di gestire ricambi configurabili con percorsi di ricerca piuttosto articolati.
Abbiamo lavorato molto sulla gestione del 2D e del 3D.
Sul 3D abbiamo introdotto anche il supporto per gli esplosi fatti con ERA di Solid Edge.
Per il 2D abbiamo messo a punto un sistema di riconoscimento automatico dei PDF che permette di sensibilizzare in poco un intero manuale realizzato in tale formato.

Evoluzione del modulo Spare Parts

Interfaccia web

È stata rivista l’interfaccia grafica di tutte le soluzioni web al fine da renderle più «leggere» e fornire al contempo una maggiore usabilità.
Nella nuova versione i campi vuoti vengono mostrati ma il valore vuoto è rappresentato da un simbolo «-» che rende più chiara l’interfaccia.
Ora le colonne delle tabelle sono tutte ridimensionabili e i valori vengono salvati nei cookies dell’utente.
Abbiamo completamente rivisto la gestione dei filtri di colonna rendendoli più veloci e fruibili anche nelle wiki.

Interfaccia web

Interfaccia dinamica

Le Form disegnate con SolidRules sono dei mattoncini importanti dell’interfaccia che permettono con semplicità di fare maschere di acquisizione dati in modo rapido.

Ma siamo voluti andare oltre e nella nuova release le interfacce web possono essere costruite senza passare dall’ambiente Studio ma lavorando su file di testo.
Ad esempio la PLM View è pilotabile da un file presente nella cartella Templates che può essere sovrascritto attraverso un omologo nella rispettiva cartella sull’App_Data.
L’interfaccia dinamica può essere espressa in JSON, YAML ma è possibile usare anche PYTHON.

Oltre alla PLM View l’interfaccia dinamica è utilizzata per gestire il Summary garantendo maggior dinamismo e maggior potenza.

Interfaccia dinamica

Addin Outlook

SolidRules può gestire la posta elettronica indipendentemente dal client di posta che si utilizza grazie alla gestione delle cartelle IMAP.
Esiste però l’Addin di Outlook che è stato potenziato e reso ora disponibile attraverso un setup dedicato.
Il nuovo Addin non richiede più una licenza specifica ed è disponibile gratuitamente agli utenti che hanno il portale SolidRules.

Addin Outlook

App SolidRules

SolidRules può lavorare su qualunque dispositivo e pertanto non avevamo mai inserito l’App SolidRules. Ci sono però alcune funzionalità per le quali l’App si rende necessaria al fine di dialogare con il dispositivo.
Ad esempio l’App è indispensabile per :

  • Avere l’azione «Invia a SolidRules» per inviare, ad esempio, un contatto piuttosto che una email al portale
  • «Leggere un tag RFID» per chi fa service: poter leggere da un tag RFID posto su un centro di lavoro. Questo permette di accedere rapidamente alla pagina relativa
App SolidRules

Licenze named

Le licenze named sono l’alternativa ideale alle sessioni concorrenti. Con queste licenze è possibile assegnare una specifica licenza ad uno specifico utente.
In questo modo è possibile avere utenti che utilizzano classi di licenza diverse all’interno dello stesso portale.
È possibile avere anche approcci misti, ovvero potrei avere 10 utenti con licenza Named e 10 utenti a sessioni concorrenti.

Licenze named

Studio Multi File

Lo Studio ha subito una radicale revisione nella modalità di gestione e archiviazione delle regole. Questo intervento si è reso necessario al fine di gestire in modo più controllato grossi progetti dove intervengono più persone.

È possibile avere una modalità che permette di archiviare ogni singola regola o maschera di acquisizione in file separati rendendo più semplice capire dove si è agito a fronte di una modifica.
Sono state riviste completamente anche le ricerche all’interno di un progetto e ora offrono una gestione estremamente più efficace.

È stato introdotto un nuovo metodo di compilazione dinamico dei moduli generati con SolidRules Studio.
Questo permette di distribuire il sorgente del modulo che viene compilato al primo avvio evitando che, a fronte di una necessità di modifica, non sia più possibile farlo perché i «sorgenti» sono altrove.

Studio Multi File

Ma non finisce qui!

  • Anteprima DWG/DXF direttamente sul portale Web
  • Aggiunta integrazione nativa e certificata con SPAC
  • Multi indicizzazione: sullo stesso server possono ora partire più servizi di indicizzazione mentre prima c’era un solo servizio a sovraintendere più attività
  • Gestiti «componenti interni» di Solid Edge e dei «sostituti derivati» di Inventor

Ma non dovrai aspettare troppo per i prossimi miglioramenti

Stiamo già lavorando sulle prossime novità!

Nuova vista Kanban
Integrazione con InDesign
Nuova stampa Commessa

Non hai ancora trovato quello che stavi cercando e vuoi che una tua richiesta diventi realtà?

Domande? Siamo qui per te.

Compila il form o invia un'email info@solidrules.com. Ci metteremo in contatto con te per fornirti tutte le soluzioni.

Contenuto bloccato

Per visualizzare il reCAPTCHA e inviare il messaggio è necessario accettare i cookie. Rivedi le tue preferenze o accetta i cookie.